13 dicembre 2012

Chi non mi vuole, mi lecchi il culo. (W. A. Mozart)

Chissà come mi vedono le persone.
A volte mi piacerebbe guardarmi con gli occhi degli altri. I miei sono alternativamente troppo severi o troppo lusinghieri. Chissà come sono. Chissà per quale motivo piaccio. Perché io piaccio, lo so. Me ne accorgo. E lo vedo. Certo ho qualità innegabili - escludendo il fatto che son bellissima! - ma che non possiedo solo io. No. Le hanno tutti. O quasi. I soliti stronzi ci sono sempre. Eppure negli ultimi mesi mi son sentita molto spesso dire: non puoi che piacere. E puntualmente è accaduto. Che io piacessi, dico. Ogni tanto ci starebbe bene anche un sei figa da paura ma mi accontento e cerco di non pisciare fuori dal vaso. È che, a volte, vorrei capirci di più su ciò che si deve e non deve dire. Su ciò che si deve o non deve fare. E, soprattutto, vorrei non dover e voler cercare giustificazioni per tutto.
Vorrei che fosse così. (facile, ecco)

Come io sia arrivata a questo non lo so. Le frasi si scrivono da sole seguendo un flusso di pensiero che non sa assolutamente dove andare. Forse piaccio per questo. Perché son bellissima e riflessiva. Il fatto è che io rifletto, e rifletto sempre troppo. Chi mi ha amica su facebook non lo direbbe. La quantità di cagate superficiali che scrivo è imbarazzante. Ma a me piace essere un po' tutto. E forse lo sono. Riflettere troppo e sempre e ancora stanca. Mi stanca. E sega i maroni a chi ho intorno. Sempre a chiedersi il perché e il percome delle cose. Ad indagare le cause e gli effetti. E insomma un bello 'sti cazzi a volte ci starebbe proprio bene. Ma non posso fare a meno di domandarmi. Di guardare ciò che chi mi circonda scrive, di guardare come chi mi circonda agisce. E mannaggiacristo non è un bello spettacolo la maggior parte delle volte. Lamenti costanti lamenti che segano le ossa. Gente triste, perfino depressa (depressa, scherziamo?) per banalità che rendiamociconto non meriterebbero nemmeno l'onore e la nobiltà della tristezza. Perché sì certo, ciò che per me è una cagata per qualcuno può essere davvero importante e sì sono un'egoista spocchiosa di merda, però davvero non è possibile essere depressi per certe idiozie. Si insulta chi davvero non ha motivi per farsi un balletto. E poi che noia i bacchettatori morali. Non è che c'è bisogno di loro per sapere che i bambini muoiono, gli animali anche, e i miei nonni fra qualche anno. Lodevole combattere per qualcosa. Ma se non me lo ricordi ogni trenta secondi magari la tua causa mi viene voglia di sostenerla e abbracciarla. Sarà che io non ho la superbia di volere insegnare agli altri cosa è giusto e cosa è sbagliato.

Continuo a perdere il filo del discorso. Ma mi pare chiaro che un vero e proprio discorso in realtà non ci sia.

Oggi ho fatto i Cinnamon Rolls ♥ perché in attesa di trovare un altro lavoro che mi occupi più di qualche ora devo rendermi utile all'umanità.
Son venuti buoni. Ma quando si parla di dolci ipercalorici non ci si può sbagliare più di tanto.
E così dopo lievitazioni, impastamenti con pensieri porno, infornate e altre amene attività, eccoli qui.


Lunedì e martedì sono stata a Milano.
Non ci tornavo così, immergendomi davvero, credo da un paio d'anni. Da quando, ancora, avevo qualcuno da andare a trovare. Da quando ancora, molto tempo prima, ci abitavo.
Ho visto amici. Una l'amica di sempre. L'altro l'amico da sempre anche se l'abbiamo appena scoperto, anche se abbiamo parlato davvero e per la prima volta e solo per mezz'ora e...
E poi ho mangiato, dormito e fatto la cacca da quello che per anni è stato la metà del mio cuore.
Martedì, infine e finalmente, mi son tatuata. Nello studio più bello che fin'ora abbia visto. E da colui che inserisco tra i miei artisti preferiti in assoluto. Pietro Sedda. Una persona che mi ha umanamente stupita e mi ha fatto passare una mattinata davvero piacevolissima ed interessante.
Il soggetto del lavoro è Mozart intrecciato con Papageno, protagonista di una delle arie de Il flauto magico. Siccome lo stile visionario di Sedda mi piace moltissimo gli ho lasciato carta bianca su qualsiasi cosa tanto che il mio tatuaggio l'ho visto esattamente cinque minuti prima che iniziasse a farmelo. E non potrei essere più soddisfatta e felice di così.


Sì, ho le lentiggini anche sul retro coscia. Sì. Lo so. 
Le disgrazie.


Share:

26 commenti:

  1. Non ho letto il post. Lo faccio poi con calma per non rovinarmelo.

    Però cazzo, stavolta commento per prima e sbaraglio la concorrenza!! E senza nemmeno la notifica facebook!!!! Ha!!!!

    E' così che facciamo le cose, noi bionde naturali!!
    [cioè come delle furiose psicopatiche, n.d.r.]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come minimo sarà probabilmente il mio primo post a farti davvero schifo. Giusto perché te lo sei appositamente conservato per il dopo cena.

      Comunque sei arrivata prima. Bionda, bella, veloce e diabolica. Cosa potevo chiedere di più? <3

      Elimina
    2. Proprio niente, my darling!

      Comunque avrei mille cose da commentare. Non rimuoverò quel "mi piace", in fin dei conti...
      E poi io so che sei riflessiva. Anche se siamo amiche su facebook.
      Nei prossimi giorni cercherò di estrapolare i motivi per cui mi piaci! Sai che su due piedi nemmeno io saprei dirtene i veri motivi? Sono vari ma non riesco ad isolarli. A parte che sei figa da paura, intendo!;)

      Certo.. un bel pacco di "magnanza" inviato alla sottoscritta non farebbe affatto schifo...

      Elimina
    3. Appena troverò il modo di spedire cibo senza che se lo fottano i postini o che arrivi scaduto un bel pacco di "magnanza" non te lo leva nessuno.

      Comunque: mi hai detto che son "figa da paura". Non mi serve sapere altro! <3

      Elimina
  2. Anche io vorrei vedermi con gli occhi degli altri a volte... per vedere se i complimenti che mi fanno sono sinceri o solo per circostanza, per vedere cosa pensano realmente della sottoscritta, per vedermi con occhi diversi e basta ecco.

    P.S. Il titolo è semplicemente fantastico comunque. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Correremmo un bel rischio, però, a vederci con gli occhi degli altri. Si sa mai che il nostro crederci fighe sparisca in un secondo :D

      (Il titolo riposta direttamente una frase di Mozart, in una delle sue tantissime lettere. Era un geniaccio!)

      Elimina
  3. Tu sei una delle donne più geniali che conosca.

    Ah, hai le lentigini sul buco del culo?
    Naa, allora devo essermi sbagliato.

    (bellissimo tattoo.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che è 'sto complimento? Proprio giornata di pompini oggi. (grazie <3)

      Per le lentiggini lì mi devo attrezzare. Questa estate prenderò il solo a culo all'aria.

      (e ri-grazie)

      Elimina
    2. Ricordati di ricordarmi dove vai al mare. Che sennò che cazzo la porto a fare io, la paletta.

      Elimina
    3. Verrai avvisato.

      Paletta bella grande, però.

      Elimina
  4. Piaci perchè sei diversa, una diversità interessante, che vuoi conoscere.
    Poche come te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è essere "interessante" ché altrimenti qui c'è da spararsi!
      Grazie davvero, davverissimo.

      Elimina
  5. A me non capita mai di sentirmi "piaciuta" (?). Vorrei avere un po' della tua lucidità mentale, perché è giusto che tu sappia che piaci. A me piaci tanto! :D
    Comunque bel tatuaggio *w* Particolare e originale, complimenti!! Ha fatto male??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie!
      In realtà questa consapevolezza e anche un po' di autostima le ho guadagnate con tanto sudore. Ma ci si arriva. E tu hai tutte le carte in regola per capire che dovresti sentirti "piaciuta".

      Magari prima o poi te lo dirò a voce visto che stiamo ad un sputo <3

      Elimina
    2. Ma infatti!!!! Una volta potremmo davvero organizzare e, chessò, vederci! :D

      Elimina
    3. No ma per forza! Diventerò la tua stalker peggiore finché non accadrà!

      Elimina
  6. io sono una vanitosa del cavolo.
    anche ora che son color cadavere, con delle occhiaia ispirate ai film di Burton, riesco a trovare il mio sedere abbastanza alto e sodino da brillare come se fossi Milla Kurtis...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massì ma se non ci diamo delle fighe da sole stiamo fresche. E poi un po' di sana vanità fa un gran bene.
      E l'avessi io, allora, il tuo sedere!

      Elimina
  7. Cioè ma sai che palle a essere sempre profondi o sempre coglioni.
    Io diffido degli uni e degli altri, perché mi piacciono i miscugli come me.

    I proglioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fosse popolato da proglioni come te il mondo sarebbe davvero un posto più bello!

      Elimina
  8. Sai cosa ti dico? Un pò di autostima ci vuole, massì suvvia siamo fighe.
    Milèn milèn, costa piu' l'andare che il resto, comunque il tuo tatuaggggiuo e' veramente bellerrima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza autostima mi chiuderei in casa e ciao!
      E poi siamo fiche, mica cazzi <3

      Elimina
  9. Meraviglioso il tatuaggio °_° dico sul serio. In bianco e nero mi sarebbe piaciuto di più, ma sarà che io ho la fobia dei colori e quindi...
    Comunque, la prossima volta che vieni a Milano dimmelo sà!
    - per il resto, dovresti infondermi un po' di autostima per "riuscire a brillare di luce propria" -
    Aria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo dico per forza. Un tempo ero a Milano almeno una volta alla settimana, ora è raro. Ma per te possono fare anche un strappo <3

      E grazie mille per i complimenti al tatuaggio. Anche io, un tempo, amavo i bianchi e neri. Ora, non so perché, vedo solo a colori.

      Elimina
  10. Ho visto i tatuaggi e sono bellissimi, proprio fatti bene, ma non avrei il coraggio di tatuarmi, però questa frase"I sentimenti sono spesso oggetto di disattenzione; capita, così, che vengano spostati su un piano diverso e come le piante che non prendono luce prima cercano di allungarsi verso la fonte artificiale ma poi cedono e compromettono la loro esistenza. Non è il caso di drammatizzare. La volontà. Una costante, incessante opera volitiva può rimettere a posto le cose." me la tatuerei volentieri. Anche in fronte!
    lamenti costanti. che odio. lamenti inutili. doppio odio. Lo fa una mia amica che ancora non ha capito che le mie non risposte sono voglia di non perpetrare questo suo atteggiamento...
    comunque voglio fare i rolls :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I rolls devi farli. Se hai bisogno batti un colpo in fb così ti passo la ricetta!

      Per il resto: a certe persone bisognerebbe togliere il diritto di parola!

      Elimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.