12 febbraio 2013

- Ho pensato una cosa. - Cosa? - Esito.

Perdere le ginocchia, cadere, sentire. Parlare d'amore.
Parleremo dei cieli azzurri, domani, come formiche che si comprendono e si mangiano le antenne.
Ci incontreremo, domani, e ci fotteremo nervosamente ferendoci la pelle levigata dalla giovinezza.
E sarà tutto un po' più lieve, da domani.
... per sempre perdersi dentro di noi.
Non so più cosa farmene del mondo.

Non esistono amori pubblici, solo intensi, segreti amori infantili.



I'll count to eight. If by eight you haven't smile I'll strangle you.

Share:

16 commenti:

  1. devo smetterla di leggerti, io, a te.
    che poi mi resta sempre questa malinconia.
    che non stavi scrivendo a me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrò di rimediare con un'intensissimo post di struggimento amoroso anche per te :)

      Elimina
    2. se proprio non si può avere l'atto, va bene anche il post
      :-*

      Elimina
    3. Vedrò cosa posso fare ;)

      Elimina
  2. La Struggente Mareva.

    Troverò una cura.
    Io sono Leggenda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ma guarda che mi riprendo eh, giuro!

      Elimina
  3. "Non so più cosa farmene del mondo." oh <3

    RispondiElimina
  4. ... come quello che potrei avere con il boscaiolo canadese!

    Andiamo in Canada assieme tipo viaggio della speranza?
    Secondo me ci divertiremmo un casino!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me diventeremmo come quelle del Coyete Ugly. Fighe e piene di uomini.
      Per la tua struggente storia d'amore questo ed altro!

      Elimina
  5. perdere le ginocchia sentendo l'amore... ha un profumo così "rosa"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà voleva avere un profumo un po' più "erotico", ma anche rosa è bello <3

      Elimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.