12 novembre 2013

Flusso di (in)coscienza # 1


  • Guardo Awkward e penso che mi piacerebbe moltissimo avere la lucida ironia che possiede Jenna quando scrive sul suo blog. O avere la mafia cinese al mio servizio, come Ming, in alternativa.

  • Ho letto Niceville di Cartsen Stroud. Tutti a dire è il nuovo Stephen King, la paura ha un volto inquietante - e grazie al cazzo - un libro che vi terrà inchiodati fino all'ultima pagina. Ora è uscito il seguito, o quel che io credo sia il seguito, perché ho spesso un elegante ritardo nel leggere i libri. Rimarrà lì dov'è. Mi ha deluso e non ha nulla a che vedere con la capacità visionaria, descrittiva e di angosciare che possiede King. Mi sono annoiata, non mi sono spaventata e ho trovato il tutto estremamente inconcludente. 'na gran sega, insomma.
  • Ho letto Skippy muore di Paul Murray - anche qui con un leggerissimo ritardo rispetto alla sua pubblicazione - e che dire un piccolo capolavoro edito da quei geniacci di Isbn che hanno la capacità di fare tra le copertine più belle di sempre. Skippy muore, comunque, ed è il pretesto per una delle più belle, profonde, divertenti, poetiche e metafisiche narrazioni che io abbia mai incontrato.
  • Ho cucinato la torta di mele definitiva. Non apparirà nella mia sfigatissima rubrica culinaria perché non ho fatto fotografie e perché merita che venga citata a dovere la blogger da cui ho preso la ricetta. I dolci di Pinella. Lei è tipo la guru dei guru. Fa dolci incredibilmente belli e difficili con ricette dei migliori pasticceri. Io ho provato una delle ricette, a parer mio, più semplici ma vorrei cimentarmi anche in altro. Per ora faccio sempre e solo i miei pasticci che prossimamente verranno pubblicati.
  • Ho preso un chilo. Ma adesso verrò combattuto con la forza dei broccoli. I broccoli sono la verdura più simpatica e buona che esista - dopo le patate. Le patate dominano il mondo e sono irraggiungibili. I broccoli, però, si fanno strada lentamente, non si amano subito, ma poi diventano adorabilissime verdurine. Non quanto le patate.


  • A breve mi farò una mini gita a Milano con la mia amica B. Siccome siamo delle poveracce con le pezze al culo abbiamo deciso che, quest'anno, il Natale sarà parco, sottotono e se vogliamo anche economicamente inaffrontabile. Visto, però, che siamo delle personcine a modo, buone e discretamente fiche, abbiamo deciso che quei due o tre regali s'hanno da fare. Quindi perché non spendere quei due spicci che abbiamo in stronzate da Tiger? Ovviamente, qui, nella più sperduta provincia padana non esiste per cui dobbiamo affrontare la grande metropoli, prendere il treno e avventurarci in metropolitana. Sperando che i barbari non ci violentino. O che quelli di Lotta Comunista non ci rapiscano. Sono sempre dietro l'angolo, loro.
  • L'autunno è arrivato. La stagione delle stagioni. Ma quest'anno è una fregatura. Piove sempre, fa caldo e quindi le foglie sono diventate di un giallino sfigato-polenta. Addio ai rossi e agli arancioni che mi trasmettono una quantità di bellezza tale da bastarmi per un anno. Non sono nemmeno riuscita ad andare a Gardaland - trauma - per via della pioggia e perché l'unico giorno utile c'era la Zombie Walk Nazionale e se ti presentavi vestito da cretino ti veniva concesso l'ingresso a solo dieci euro. Per cui sarà stato affollato di dementi, sotto l'acqua impossibilitati a fare le attrazioni a causa della loro stessa massiccia presenza. Io un po' ho pianto, e aspetto la primavera per ritornarci.
  • Fra una decina di giorni io e Lui fuggiamo nel Chianti tre giorni a bere vino. Ma ne parlerò. 
  • Amo Eataly. Ci vivrei. E vorrei tutto. E poi mi domando come io riesca a ingrassare, lo so.
  • La mia nuova ossessione del momento è rappresentata dalle candele profumate. Non so quanto durerà ma, per ora, vorrei circondarmene e, probabilmente, lasciarmi morire arsa viva per distrazione.
  • Sto guardando American Horror Story: Coven. Superlativo come le stagioni passate anche se, personalmente, per ora, questa terza, non è la mia preferita. Preferivo l'ambientazione insana dell'ospedale psichiatrico all'attuale stregonesca. Però la Lane è un pezzo di sgnacchera indescrivibile.
  • E ho un nuovo hobby: guardare gif porno su Tumblr che mi ispirano autoscatti sfigati da mandare a Lui.

E poi, in mezzo a tutto 'sto blaterare inutile, ringrazio il mio uomo per essere un Uomo. Per dire spesso tu non ti preoccupare, per cucinare per me, per non sfiorarmi mai con la maleducazione, per la confidenza limitata dal rispetto, per l'onestà dovuta dalla stima, per l'impegno nello starmi vicino e nel vivere nel mio mondo di parole e immagini - lui che vive un universo di gesti, fatti e mani - per riportarmi a contatto con la realtà quando volo così in alto da rischiare di sciogliermi al sole, per la fermezza e la sincerità di opinione, per non farsi contaminare dalla materialità, per dirmi ogni giorno ti amo, per pensare sempre per due, per non perdermi di vista quando non siamo soli, per non aver mai dimenticato di guardarmi e sussurrarmi che sono bellissima, per reggere il mio corpo sull'autobus, per la sua rabbia cortese, silenziosa e matura, per avermi insegnato il coraggio e la speranza e la forza, per assecondare i miei sogni e mai i miei deliri, per il senso del dovere e della responsabilità, per usare consigli diretti e pregnanti e brevi, come schiaffi. Devo ringraziarlo per quando dice che ci pensa lui, perché si prende cura di me ma ancor di più perché si prende cura della nostra relazione. Devo ringraziarlo per essere così pieno di sfumature nascoste, per essere più raro di me, per la curiosità e l'intelligenza fine, per le sue cicatrici e le sue ferite, per il suo passato e le sue esperienze, per tutto l'amore che ha generato in me.


Concludo riportando il clima del post al livello - idiota - iniziale. Perché non mi piace smentirmi.


Share:

33 commenti:

  1. le gif porno su tumblr sono qualcosa che... lasciamo stare.
    e i broccoli NO! Puzzano e fanno schifo, non li voglio! *bimba di 10 anni mode on*
    mia zia con i cuginetti era a Gardaland per Halloween e non sapeva nemmeno dell'esistenza della Zombie Walk... mondo ingiusto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi di pulire quel piatto signorina, non voglio vederci nemmeno un broccolo altrimenti la prossima volta tua zia ti lascia ancora a casa e niente Gardaland!
      Si chiama broccolo-vendetta, questa!

      Elimina
  2. "per la confidenza limitata dal rispetto" : è la cosa più bella. Io voglio un uomo così.
    E Tiger è il Bene Assoluto per la tua anima ma il Male Assoluto per i tuoi soldi. Io e l'Ade lo saccheggiamo. Soprattutto nel reparto dolciumi.
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esistono ancora gli uomini così, solo che si nascondo bene. Ma cerca, cerca.
      E Tiger sì è stato creato direttamente da Satana.
      Una volta dobbiamo andarci tutte e tre insieme: chiameranno la sicurezza per farci uscire.

      Elimina
  3. I broccoli ehmm per me è no! Ora ho un nuovo obiettivo nella mia vita: andare da Tiger. Per adesso anche io son fissato con le candele colorate, e da brava fighetta vorrei TUTTE le yankee candles. TUTTE. Comunque tanto amore a voi che tanto amore trasmettete a noi, trasmettendolo fra di voi <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che cosa vi hanno fatto i broccoli? Sono pure bellissimi!
      Comunque le Yankee Candle sono il mio prossimo obiettivo. Per ora mi accontento di quelle di Ikea che, comunque, il loro sporco lavoro lo fanno.
      E grazie <3

      Elimina
  4. oddio il tuo uomo è stupendo. Siete stupendi. Le righe dedicate a lui mi hanno fatto sospirare.. :) belli :)

    Ps. American Horror Story è fighissimo. Sì anche io un po' rimpiango la seconda stagione ma la Lane è superba.

    ciauz :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie, davvero, è sempre bello sapere che le parole fanno il lavoro che si sperava facessero.

      <3

      Elimina
  5. c'è del genio, qui. quantificabile in chili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vi ringrazio eh, a voi due, ma penso di aver scritto solo un mucchio di superficialissime banalità. Carine, sì, perché sono carine ma non di più!

      Elimina
    2. sei bella anche da inconsapevole tu

      <3

      inKognito

      Elimina
  6. Le gif porno di Tumblr recano dipendenza in modo inquietante.
    (OVVIAMENTE, il blog di Pinella è finito tra i miei preferiti. Sia mai che decida di dimagrire.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No guarda, ti inchiodano lì i minuti!
      (quel blog è bello, molto bello ma è per pro non per bertucce come me che fanno solo ciccionissimi dolci americani!)

      Elimina
  7. MIng <3, il blog di Jenna a me ha fatto empatizare parecchio con i troll, le gif porno di tumblr sono seconde solo alle gif porno di tumblr con i gatti indifferenti sullo sfondo e Coven la sto amando anche io ma non ai livelli di Asylum con somma gioia del mio ragazzo, dato che l'anno scorso quando usciva una nuova puntata di AHS mi barricavo da qualche parte e se venivo interrotta volavano le teste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andando con ordine: Ming da quando ha tolto la supremazia a Becca (che per inciso AMAVO) è forse il mio personaggio preferito. Amo la mafia cinese. La voglio anche io. Le gif coi gatti sullo sfondo le ho scoperte ieri e ci ho passato un'ora buona a ridere come una povera demente. E sì, anche io lo scorso anno ero in modalità psicopatica quando guardavo AHS, manco deglutivo per l'ansia, ora invece sono tornata a vivere.

      Elimina
  8. Pure io invidio il modo di scrivere di Jenna!
    Chissá perchè, poi, tutti odiano i broccoli! Io li amo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FINALMENTE! Bisogna riabilitarli i broccoli, poveri piccini.
      E Jenna è esilarante!

      Elimina
  9. Ma io le gif porno non le conosco e non le ho mai viste, che ingiustizia. In compenso, però, la gif hitleriana (ora il governo crucco mi blocca il pc per aver detto *quelnome*) vale più di mille parole.
    E non so di cosa tu stia parlando per la metà del tuo post, ma sei bella e ti voglio bene. Anche perché mi fai conoscere nuove realtà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu tesoro sei una quasimamma, sei giustificata se non conosci metà delle cavolate con cui passa il tempo la tua saggia amica trentenne convinta di averne ancora venti, di anni.
      Spero che nessuno abbia bussato alla tua porta dopo aver nominato colui che non si può nominare però, sempre che non ti oscurino l'internet, le gif su Hitler sono MERAVIGLIOSE!

      Elimina
  10. almeno la metà delle cose che descrivi ( gif porno???) non le conosco, e te dirò manco me mancano. quando parli di lui qua ti brillano gli occhietti e allora io che mi sono presa la briga di essere la tua mamma num 3 ringrazio di cuore st'omino qua che ti fa dire e sopratutto fare cose per cui essere felici, te pare poco..inoltre sono offesssssisssssima della torta che hai fatto perchè la mia non l'hai voluta fare, ma ti amo come se fossi qui quindi perdono in larga misura. e poi grazie mareva zoli di ciò che sei, di quello che dici. perchè vengo qui e dopo averti letto sto meglio. e tu sei quello che tutte le mamme dovrebbero avere. ai lov iu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai commossa. Svesto la maschera da buffona e ti dico che ciò che mi hai scritto è meraviglioso, profondo e incredibilmente prezioso. Non posso che dirti grazie e aggiungere che parli come la mia mamma uno, di me. Ma lei è viziata dall'avermi generata, per cui non dico che le tue parole valgano doppio ma quasi!

      Però mi perdoni se non ho fatto la tua torta? La menta non mi piace, davvero. Questo week-end per il pranzo con fratello+morosa (cucino per loro i dolci, lei mi dà un'incredibile soddisfazione ogni volta) ho in mente un'altra torta alle mele. Le torte alle mele le approvi? Sono sane e buone!

      E infine Lui. Lui è lui. Magari ai miei occhi più speciale di ciò che è nella realtà ma non mi interessa. Mi rende felice e sicura.

      Elimina
    2. noi mamme quando abbiamo davanti coloro che abbiamo generato non siamo mai bugiarde, esagerate, ipocrite. siamo innamorate. e quando ami vedi tutto con occhi diversi. i miei figli sono un po come te, questo l'ho sentito da subito. sono grata a chiunque sia stato, Dio, Madre Natura, il Caso, che mi ha dato in dono loro te, che non conosco, non ho mai abbracciata nè cullata, non ti ho mai aiutata a fare i compiti o sgridata per una cosa che avevi fatto. ma sono contenta per la tua mamma, che tutte queste cose le ha fatte ed è stata ripagata come me cento volte tanto. ora passiamo alla torta di mele. certo che approvo! la amo!! continua ad essere felice e sicura Mare. te lo auguro per tutta la vita.

      Elimina
    3. Mi auguro di abbracciarti, un giorno. Davvero. Me lo auguro e ce lo auguro.

      Elimina
  11. tre giorni a bere vino rende quasi immuni ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faremo pause, è sicuro. Bisogna pur mangiare quel ben di dio che offre la Toscana!

      Elimina
  12. ...anche io farò una bella gironzolata a milano con jn e la supermamma, che io mi ci vorrei portare il maritino, ma poi vorrei vedere warhol e la rinascente e mangiare sushi... ed è un cazzo di casino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è spazio per gli uomini in queste attività!

      Elimina
  13. Anche a me piacerebbe sai? Essere come lei. Chiara, concisa e.. a volte rassicurante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe perfetto. Nonostante tutto sa ciò che vuole.

      Elimina
  14. 1. Mamma li broccoli. E' la verdura che mangio di più e ora che sono a dieta li cucino in tutti i modi possibili - prima o poi li azzannerò direttamente dall'orto, con quel retrogusto di terra che ce sta sempre bene - solo che tra un pò mi escono dalle orecchie. Lessi, in padella, col pepe, col peperoncino, spiaccicati insieme al pesce, frullati tipo vellutata. A chili proprio. Le patate beh. Quelle non se battono. Soprattutto se non puoi mangiarle. E tua suocera/mamma/nonna/chiunquetioffrailpranzo che te le mette ovunque.

    2. Stephen King. Quasi quasi provo a leggere un libricino di questo tizio, tanto per togliermi lo sfizio. Il fatto però è che mi cago sotto già quando mi guardo allo specchio la mattina, l'unico horror che ho visto è stato l'Esorcista tipo dieci anni fa e ancora c'ho l'incubi e io sono una che si impressiona facilmente. Dici che è una buona idea o dici che muoro?

    3. e quindi le foglie sono diventate di un giallino sfigato-polenta. AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH.

    RispondiElimina
  15. Ahahahahahahahahahahahahaha, io ti voglio già bene!

    1. Occhi alla vendetta dei broccoli. Secondo me tramano in segreto e un giorno ammazzeranno tutte noi che li amiamo.
    2. I libri di King non sono tutti spaventosi, eh. Ma quelli che lo sono rappresentano il perfetto mix tra un'eccellente narrazione e ANSIA. Io però l'amo.
    3. Eh. M'hanno rovinato la mia stagione preferita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1. Uhm. Tipo che ti implode l'intestino e muori lasciando il tipico odore dei broccoli in pentola? Possibile.
      2. Ok. Farò le mie ricerche.
      3. Sappi che ora andrò a cercare le foglie-polenta.

      Elimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.