24 luglio 2013

Mio fratello (non) è figlio unico

Hai mai conosciuto una persona che fosse molte cose in una, le portasse con sé, che in ogni suo gesto, ogni pensiero che fai di lei racchiudesse infinite cose della tua terra e del tuo cielo, e parole, ricordi, giorni andati che non saprai mai, giorni futuri, certezze, e un'altra terra e un altro cielo che non ti è dato possedere?

Dialoghi con Leucò, C. Pavese

Di mio fratello scrivo poco. Anzi, forse mai. E nemmeno ne parlo spesso perché tutto quello che mi dà non mi fa neppure pensare, semplicemente mi rende felice. In modo delicato e leggero. E molto più profondamente di quello che entrambi vediamo. E sentiamo. È un gioiello di bellezza ed è la personificazione dell'umiltà, della bontà di cuore e della cultura. Non è perfetto, di certo: rivela poco di sé, non sempre si espone, trattiene, è silenzioso e meditativo ma è dotato di una personalità decisa, illuminante e raccolta, pacata e indipendente. E soprattutto è la creatura più generosa che io abbia mai conosciuto. Fa un sacco di voci e facce buffe, ha una memoria prodigiosa ed è elegante perfino quando dorme. Non c'è davvero nulla che non farei per lui. È parte di me fin da quando, da piccina, lo obbligavo ad interminabili sessioni di gioco - e lui mi detestava - e volevo sempre la sua compagnia mentre lui, sempre un passo avanti, adorava già la solitudine, il buio, la porta chiusa, il silenzio. A suo modo severo e sempre - anche crudelmente - obiettivo mi ha sempre fatto sentire sicura, un punto fermo di coraggio e stabilità. Se dovessi dire di lui in una parola userei solido. Quello mica c'ha bisogno di tanti fronzoli. ♥


Share:

10 luglio 2013

Noi saliremo sopra gli alberi e sputeremo in testa a chi si avvicinerà.

La felicità vera è un fatto privato, ho pensato.
Ho imparato che le tenerezze che lui mi riserva sono la parte più bella di questo nostro amore.
E poi ci sono maschi che citano Fabio Volo e spero che qualcuno possa salvarli.
Il guaio è che ho letto troppi libri.
Lui, invece, mi interessa non perché sa più cose di me ma perché sa cose diverse da quelle che so io.

Intanto noi siamo felici.

E farò finta di non ricordarmi della maleducazione e del non rispetto che ogni giorno mi riserva la gente.

Intanto noi siamo felici.

E le piccole gioie mi dicono che saremo felici.

Aspettavo, da mesi, che ripubblicassero questo libro di ricette. Oggi ce l'ho tra le mani. E anche questo ci rende e renderà (!) felici.

Buon Appetito America - Laurel Evans

Share:
Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.