8 gennaio 2014

Listography # 2 - Pets you've had and their names

The Life In A Year

Eccoci qui con la seconda puntata del progetto Listography. Se cliccate sul banner - creato da Nadia a cui diciamo grazie - verrete reindirizzati al suo blog e, in specifico, alla pagina nella quale fornisce tutte le spiegazioni su questa piccola follia a cui ha dato vita.

Ero indecisa se fare questa lista che, come vedete dal titolo, ha a che fare con gli animali. Posso dire, sostanzialmente di non averne avuti, di essere stata 'na poraccia in confronto alle liste che ho già letto ma va be', non mi tiro indietro di fronte al dovere.
Per cui...

Pets you've had and their names

● Mozart. Gatto. Avevo sei anni, credo, quando è arrivato. Regalatomi da mia zia la cui gatta aveva sfornato mille cuccioli. Non abbiamo mai saputo con chi, di grazia, la fanciulla di fosse accoppiata, sta di fatto che i gattini avevano questo fantastico color blu per cui, nella mia testina, ho sempre pensato fosse un gatto nobile. Con Mozart ci facevo tutto: dormivo, giocavo, andavo in bagno. Si nascondeva spesso dietro il frigorifero, probabilmente per il caldo che c'era, e dormiva tra le gambe di una mia bambola. Purtroppo, dopo solo un mese di amore incondizionato, abbiamo dovuto regalarlo: mi causava una tremenda allergia che constava non solo di occhi rossi e raffreddore ma anche di una fortissima nausea. Mio fratello aveva suggerito di dar via me, ma è rimasto inascoltato. Ho pianto molto.
● Mozart. Furetto. (gran fantasia, lo so) Regalatomi da un amico che non poteva tenerlo l'ho, a mia volta, sbolognato nel giro di un anno a un'altra persona. Iperattivo, casinista, e mi prendeva pure per il culo. L'ho amato molto anche se il suo sport preferito era scavare nella terra delle piante che c'erano in casa di giorno. E morsicare le sbarre della gabbietta di notte.
● Piccola. Gatta. Con lei ho passato quasi due anni. Incredibilmente (dopo quasi vent'anni) guarita dalla mia allergia, ho condiviso la mia permanenza milanese non solo con la mia ex, D., ma anche con la sua prima gattina e poi gatta Piccola. Deliziosa e coccolona, la mattina alle 6 mi si piazzava sempre sullo sterno infilando il suo naso dentro il mio per svegliarmi. Non per amore ma per cibo, ovviamente.Io fingevo di dormire, guardandola con un occhio aperto e uno chiuso. Ma lei mi beccava sempre. L'odiavo e amavo. Quando io e D. ci siamo lasciate la gatta è tornata con lei, ovviamente. Sarebbe stato meglio se l'avessi rapita. Ho saputo che qualche anno dopo è scappata e non è più tornata.
● Deva. Cane. Amstaff. Morte&distruzione. Come ben sapete - e se non lo sapete ve lo sto dicendo - Deva è il cane del mio fidanzato. La metto nell'elenco perché, un po', è come se fosse anche mia. Per il bene che ci vogliamo e per i limoni duri che ci diamo ogni volta.


Non pensavo si potesse amare così tanto un cane. Eppure è successo.
Share:

25 commenti:

  1. il gatto era troppo da rapirglielo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so. Dovevo indossare un passamontagna e sfondarle la porta di casa.

      Elimina
  2. Deva è l'adorabile bestiolina che ho visto su Instagram, vero? *-* Marco se n'è innamorato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, è lei. Una tra le cose più belle che mi siano capitate nell'ultimo anno. La amo un sacco!

      Elimina
  3. Tra Mozart gatto e Mozart furetto hai avuto tanti Moz!! :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fondo ti ho sempre avuto nel cuore!

      Elimina
  4. Il gatto blu. Ammettilo, che è stato messo in lavatrice con i jeans nuovi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo. Ma non diciamolo troppo ad alta voce altrimenti mi arriva in casa la protezione animali.

      Elimina
  5. Il gatto blu *_* anche Ale è allergico ai gatti, ma gli piacciono così tanto che sopporta anche quello ahahaha
    E poi scusa perché ne hai avuti pochi???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaha, ma povero! Controlla che respiri la notte!
      E dicevo pochi perché in confronto a voi che avete avuto animali praticamente tutta la vita i miei son durati pochissimo!
      E ho escluso Filippo il pesce rosso vinto alla fiera perché in 24h l'ho trovato pancia all'aria.

      Elimina
  6. Il mio unico pesce rosso è vissuto parecchi anni, praticamente una carpa.
    Ma il nome non lo ricordo :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente progettava anche di mangiarvi!

      Elimina
  7. Io ho avuto un canarino per tanto tempo. Una volta l'abbiamo dato a mia nonna ma poi è tornato indietro. Si chiamava Giallino. Perchè era giallo, ovviamente. Crediamo fosse stato Gay. Ogni volta che gli compravamo una compagna nel giro di poco questa moriva.
    Poi è morto anche lui.
    Abbiamo avuto un pesce rosso ma è durato da Natale a Santo Stefano. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che faceva quel canarino alle donne? Secondo me faceva fasulle promesse e queste, poi, per disperazione si suicidavano.

      Elimina
  8. Deva è stupendissimo, proprio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I know. Il cane più bello del mondo. (sembro una mamma!)

      Elimina
  9. Ma ovvio che Mozart furetto era incazzato e iperattivo: avrà sentito il tentativo di sovrapposizione col felino.
    Eh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu dici? Così freudiana la cosa? La sindrome del figlio minore su cui si hanno le aspettative che non ha soddisfatto il maggiore. Povera bestiola isterica.

      Elimina
  10. Non preoccuparti! Quasi tutti i furetti sono iperattivi e casinisti e se non stai attenta qualcuno di loro cerca anche di staccarti le dita a morsi (quello della mia amica era così stronzo che di notte dormivo con un occhio aperto per paura che quella bestiolina batuffolina mi uccidesse nel sonno.....e no, non sono paranoica). Io per il momento divido il divano con due gatti alquanto bastardi e menefreghisti ma li adoro (anche se non so se la cosa si contraccambiata!).
    P.S. Appena torno dal lavoro mi metto a leggere il tuo angolo culinario.....e costringerò mio fratello a cucinare tutto quanto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi sono degli assassini nati. Lo sapevo io di non fidarmi!
      E evviva per le ricette! Spero che qualcosa possa piacerti!

      Elimina
  11. Sono quasi rotolata giù dal diveno quando ho letto di tuo fratello che voleva dare via a te a posto della bestiola! Ahahaha Il tuo cagnolone è bellissimo :) un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, andavamo molto d'accordo da bambini! :D

      Elimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.

Il passato è una terra straniera

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.