23 luglio 2014

Listography # 30 - Your favorite games to play

The Life In A Year

Per la prima volta sono seriamente in difficoltà con una lista. Io non gioco praticamente a nulla: raramente ai giochi di società, quasi mai a carte, per nulla con i video game o con i giochi di ruolo virtuali o meno. Zero sport di squadra. Insomma non sono proprio tutta 'sta festa. Ho sempre preferito leggere a giocare, fin da piccola. O disegnare, per dire. Anche se ho sempre fatto cagare. Ora, prometto, ci penso e vedo di tirarne fuori qualcosa, escludendo l'infanzia, altrimenti sarebbe troppo semplice.

Your favorite games to play

● 2048. Per chi non lo conoscesse è un gioco pseudo logico-matematico che si basa sul concetto di sommare numeri all'interno di uno schema cercando di arrivare (appunto) a 2048. Ci ho giocato per qualche mese ossessivamente.
● Tabù/Paroliere/Scarabeo. E qualsiasi gioco che implichi l'utilizzo delle parole. Non amo i giochi di società, generalmente, ma quelli dove ci si deve sfidare in termini di memoria, fantasia, creatività li adoro.
● Trivial Pursuit. Probabilmente il mio gioco preferito in assoluto. Adoro i quiz <3
● Mario Kart. Probabilmente unico video gioco a cui io abbia mai giocato. Ero brava. L'amavo. Anche se l'ho conosciuto tardi. Ci giocavo sulla Wii. Fate voi.
● Uno. Il gioco di carte che scatena odio feroce tra gli amici.
● Il gioco dell'oca alcolico. Il risultato finale è sicuramente divertente.
● Scacchi.
● Giochi di logica, serie numeriche e robe così.


Share:

38 commenti:

  1. una volta giocavo tanto a taboo e a briscola

    una volta

    RispondiElimina
  2. Il paroliere è fighissimo, poi è diventato ruzzle.
    Trivial da piccolo lo amavo!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ruzzle l'ho usato poco o niente, preferivo ancora il vecchio metodo!

      Elimina
  3. Non gioco a Trivial da tanto...cominciavano ad odiarmi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaha! Che bella la sana competizione!

      Elimina
  4. Io adoravo gli animali di plastica, da piccola. Ero una piccola San Francesco. Poi a livello di giochi da tavola ho scoperto Risiko, intorno ai 15 anni e l'ho amato.
    Mentre i giochi di logica... ciao proprio!
    Ora con Elia ancora devo capire che giochi faremo. Ci penso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belli gli animali di plastica. Ne avevo uno squadrone anche io e me li portavo pure nella vasca!

      Elimina
  5. Credo di essere una delle pochissime persone che non si è presa bene per Uno. Ci ho giocato una volta e l'ho trovato noioso. '^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché tu sei una nerdaccia che gioca con quelle carte incomprensibili <3

      Elimina
  6. Io adoravo (e adoro ancora adesso!) Uno.
    Poi per il resto, mi piaceva Monopoli, ma non ero una patita di giochi da tavolo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monopoli da bambina mi annoiava. Ho iniziato ad apprezzarlo da più grandicella.

      Elimina
  7. Il gioco dell'oca alcolico è il top! Prima o poi devi venire a BoloCity e concedermi un uscita alcolica! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha! Sai che bello? Dovremmo!

      Elimina
  8. "Uno" lo amo! Me l'ero portato dietro anche al concerto di Liga! Non si sa mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh be', con tutto il tempo che avete aspettato hai fatto bene!

      Elimina
  9. 2048 hanno dovuto disinstallarmelo perché era diventato una droga e mi isolavo dal mondo se iniziavo a giocarci... e trivial <3 Quanto amore per quel gioco - e quanti litigi in famiglia ahah!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come perdere la vita sociale a causa di un'app!

      Elimina
    2. Non che noi siamo 'ste grandi partecipanti del mondo fuori eh! ;)

      Elimina
  10. a me è piaciuto tanto RUZZLE per un periodo limitato...
    limitato dalla sottoscritta che era diventata una vittima predestinata...
    dopo averci giocato un'ora e trentasei minuti ininterrottamente, ho mollato e disinstallato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha, noi e la moderazione: questa sconosciuta!

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il gioco dell'oca alcolico <3 <3

      Elimina
    2. Sono soddisfazioni a trent'anni!

      Elimina
  12. Io ho sempre variato. Non ho mai trovato qualcuno che volesse giocare con me,tipo monopoli,scarabeo o quello che è. Da piccola ho sempre giocato alle Barbie,non avendo fratelli ne sorelle non ho avuto giochi da fare con qualcuno o giochi da riutilizzare. Eeeh bei tempi *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle le ore passate a giocare durante l'infanzia *_*

      Elimina
    2. Mi rimetterei subito a giocarci ç_ç

      Elimina
  13. Amo gli scacchi su tutti, ma il gioco dell'oca alcolico si deve provare per forza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli scacchi sono per i momenti seri :D

      Elimina
  14. Il gioco dell'oca alcolico? :O Mai sentito ma immagino e deve essere fighissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo esista in commercio. Ci si fa il tabellone da soli :D

      Elimina
  15. 2048: droga facile.
    Ho dovuto cancellarlo per l'esasperazione del mio fidanzato, era diventato (quasi) la mia unica ragione di vita.

    ps: mi piace molto il tuo blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco! Ci giocavo ovunque anche io tanto da non rendermi conto di star camminando tra la gente sul marciapiedi rischiando continuamente la morte!

      PS Grazie! (vengo a spiarti!)

      Elimina
  16. Strike & balls. Il gioco dell'infanzia, dell'adolescenza, della maturità. Bastavano carta e penna. E intuito.
    Poi Monopoli e Trivial.. ora è il momento di Hill Climb Racing sullo smarthphone.. roba da perdere le fermate della metro e scendere un paio di paesi più in là.. ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo messi tutti bene, vedo! Anche se, a volte, perdere la fermata della metro non può che fare bene!

      Elimina
  17. Scacchi... ah, che fascino!
    Io li trovo il corrispondente ludico del tango... mille sfumature, possibilità, c'è un mondo tutto a tua disposizione.
    Uno come... ikea. Ci fu un periodo che presi sia la sbornia di Ikea che quella di Uno. Il risultato ora è una sorta di ripulsa e non riesco neppure a capire come possa essere stato infojato di essi.
    Buondì Mareva. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma, a questo mondo ci si può drogare davvero di tantissime cose!
      Scacchi è fantastico. Adoro la strategia anche se sono una schiappa!

      Elimina
    2. Bisogna stare attenti al tipo di droga! E, possibilmente, averne tante e di più vario tipo possibile. Che nessuna prevalga!

      Elimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.