6 agosto 2014

Listography # 32 - The professions you'd like to try

The Life In A Year

Questa lista mi fa un po' pensare alla frase cosa vuoi fare da grande? che ci si sente rivolgere milioni di volte durante l'infanzia e alla quale, sinceramente, io ancora oggi non saprei rispondere con sicurezza.
Ci sono mestieri affascinanti che non sarei mai in grado di fare o professioni così cinematografiche che posso davvero solo sognarle. Ma fa bene al cuore fantasticare su possibili mille altre vite. Ed è un bell'esercizio per concretizzare (anche) ciò che si ha e si è.

The professions you'd like to try

● Chirurgo. Per anni (dai dieci ai diciassette circa) è stato il mio chiodo fisso poi mi sono scontrata con la realtà dei fatti, ovvero la mia incapacità nello studio delle materie cosiddette scientifiche e ho abbandonato l'idea. Però è una professione che mi affascina enormemente.
● La mega manager/donna in carriere. Avere potere, essere sempre in viaggio, essere (ovviamente) iper fica, correre di continuo.
● La sportiva a livelli altissimi. Tipo vincere le Olimpiadi!
● La modella. Essere pagata per essere gnocca.
● La reporter di guerra. Sprezzante del pericolo ma con la caccarella sempre pronta a uscire.
● La politica. Ma non 'na robina schifosa. Essere console/ambasciatrice.

NB Ovviamente, di queste professione, vedo solo i lati positivi. Ovviamente.
Share:

28 commenti:

  1. tutte robe facili..... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei ancora ggioveneeee. ....

      Poi ti passa

      Elimina
    2. La politica è una zozzeria a prescindere.

      Elimina
  2. Il mito della manager super figa ce l'ho sempre avuto anch'io :-)

    RispondiElimina
  3. Il potere del bene sugli altri, il potere diretto nelle competizioni, il potere della bellezza, l'audacia insieme allo spessore intellettuale, il potere nelle relazioni tra i poteri.
    Ti risulta? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente :) Si vuole ciò che non si ha e non si è.

      Elimina
  4. Essere pagata per essere gnocca. EH. Parliamone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha! Chiediamolo a Babbo Natale.

      Elimina
  5. Ahaha, insomma, lavori da niente!! :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh be', le cose bisogna desiderarle bene!

      Elimina
  6. La reporter di guerra. Sprezzante del pericolo ma con la caccarella sempre pronta a uscire.

    Con questa sono morta XD

    RispondiElimina
  7. Ti ci vedo bene come manager figa, di giorno col tailleur taglio maschile, però sotto i tatuaggi!

    RispondiElimina
  8. Quale donna non si è mai vista come manager super iper faica,tacchi a spillo,tutti a sbavare appena passi,eh u.u
    Modella tipo Victoria's secret *_*

    RispondiElimina
  9. ...ad oggi, il pensionato. E so che è un sogno azzardato.

    RispondiElimina
  10. Tra le mie c'è EREDITIERA. Praticamente campare con il lavoro dei miei antenati :D

    RispondiElimina
  11. Io vorrei fare l'editor. O il ghostwriter. 'na cosa defilata comunque... il top è il guardiano di museo, sai quello che ti cazzia quando ti avvicini al quadro d'autore e fai suonare l'allarme? Ecco, quello. So' scemo? Si, un po'..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaha, il guardiano del museo è fantastico!

      Elimina
  12. Io vorrei essere Biagio Antonacci.

    RispondiElimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.