4 settembre 2014

Un po' di fatti

Un po' di fatti. Un po' a caso, come mi vengono in mente. Un po' a elenco, perché la mia vita negli ultimi (quasi) quattro mesi l'ho vissuta così, un po' a tappe, un po' a elenco appunto e mi ci vuole un attimo per ricominciare a pensare a flusso di coscienza, come sono solita fare.

La stagione è finita.
Finita la stagione turistica e, con lei, finito anche il mio lavoro. Come ogni anno vivo questo fatto in modo altalenante. Da una parte, naturalmente, sono felice di tornare ad avere dei ritmi normali, di aver tempo per concedermi una cena o una doccia lunga o di leggere un libro; dall'altra, purtroppo, mi sento mancare un po' di terreno sotto i piedi sia dal lato concreto della sicurezza economica, sia dal lato utilitaristico del sentirmi - per citare qualcuno di famoso - nobilitata. L'impegno fa davvero tanto bene alla testa.
Mi sto, però, naturalmente godendo della sanissima solitudine. E questa vince su qualsiasi nobilitazione.

Nuovi amici.
Nuovi amici o meglio nuovo amico. Lunedì, primo giorno libero dal lavoro degli ultimi mesi, mi sono alzata alle cinque e con Lui sono andata a Piacenza a innamorarmi di Zeno.


Zeno è presumibilmente un Pitbull di presumibilmente uno o due o tre anni. Trovato in strada dai volontari della Pensione Cani La Fornace tremante, pieno di ferite, con alcuni denti rotti e probabilmente maltrattato e abbandonato è arrivato in affido/adozione nelle nostre braccia. Zeno è fantastico. Zeno è dolcissimo. Zeno perché ha già dovuto capire che quello sbagliato non è lui ma ciò che ci sta intorno. E così insieme a Deva e Sofia è arrivato a regalarci amore incondizionato.

Deva, Sofia e Zeno anche detti Cagamucazz, Momo e Mimì.


Passatempi.
Ho ricominciato a guardare le mie due inutili serie da ragazzina adolescente che avevo messo in sospeso per mancanza di tempo.
Awkward che stagione dopo stagione trovo sempre a suo modo geniale e incredibilmente spassosa e Pretty Little Liars che ormai seguo perché non potrei fare altrimenti. Mi sono fregata un pomeriggio di qualche anno fa e ora, sebbene perda neuroni a ogni puntata, non ho la forza di sottrarmi a questo incantesimo.
Mi sono presa anche due libri da Amazon, per il kindle e credo che stasera comincerò la lettura.
Uno, letto molto tempo fa, è: Carnival Love di Katherine Dunn. L'ho trovato solo in inglese, ma meglio così. Credo sia un romanzo stupefacente ed entra, senza fatica, nel novero dei miei libri preferiti. L'altro è Il piccolo amico, di Donna Tartt. Ho già letto un suo titolo (l'ultimo ancora, mi manca) e ho adorato la sua prosa.

Cibo.
Domenica, finalmente (finalmente perché abbiamo prenotato quasi due mesi fa), andremo a mangiare nel nostro primo ristorante stellato. Si tratta del Povero Diavolo, a Torriana (RM) il cui Chef, Pier Giorgio Parini, propone un menù senza menù. Rende possibile scegliere solo il numero di portate: Tre+, Sei+, Nove+ (dove il + sta per l'entrée, piccoli piatti di raccordo, pre-dessert) che hanno ovviamente prezzi differenti e poi lascia tutto al (suo) caso. Noi, ovviamente, abbiamo deciso di optare per il menù più grande. La spesa è, almeno per le nostre tasche, ingente perché si tratta di 95€ vino escluso a testa ma 1) abbiamo fatto il salvadanaio apposta tutta estate e quindi li abbiamo; 2) 'sti cazzi, ci vogliamo fare questo regalo. Ovviamente sono davvero molto curiosa e ovviamente ne scriverò, sempre che a qualcuno interessi. Ma credo che a una certa persona, potrebbe far piacere. Vero Poison?

Viaggi.
Dal 3 al 7 ottobre ce ne andremo in Belgio. Abbiamo già scelto, all'incirca, qualche posto dove dobbiamo mangiare. Per il resto abbiamo deciso che visiteremo Brussels (dove alloggeremo anche), Anversa e Bruges o Brugge che dir si voglia. Sarà bello perché è sempre bello viaggiare insieme. Perché abbiamo la stessa idea di viaggio. Perché ci massacriamo di camminate. Perché amiamo visitare gli stessi posti.

Premi.

La brava Betti del blog Betti Misbehaves mi ha assegnato un premio. Sì, uno dei tanti che girano per i blog, è chiaro ma riservato ai blogger/blog che risultano essere d'ispirazione e, insomma, una roba del genere lusinga eccome. Per cui eccomi qui a parlarne, a gongolare e, per la prima volta, a seguirne tutte le regole, senza spezzare la catena.




1. Ringraziare colei/colui che mi ha nominato: taaac. Fatto.

2. Elencare le regole e visualizzare il premio: taaac. Fatto.
3. Condividere 7 fatti su di te
4. Nominare altri 15 blog e lasciare un commento per fargli sapere che sono stati nominati

5. Mostrare il logo del premio sul tuo blog e seguire il/la blogger che ti ha nominato: taaac.

3. Taaac. 
Uno: ho i capelli rossi. Naturali. Nella mia famiglia li aveva la mia bisnonna (che dicevano essere cattivissima) della quale ho solo foto in bianco e nero per cui sono cresciuta con la convinzione di essere stata adottata. Due: sembro più acculturata e intelligente di ciò che sono in realtà. Tre: una volta i cani non mi piacevano per nulla. Ora ne vorrei uno tutto per me. Un Piccolo Levriero Italiano.
Quattro: sono stata vegetariana cinque anni e vegana sei mesi. Ora sono tornata a mangiare di tutto. Cinque: ho avuto moltissimi piercing, visibili e non. Da qualche anno mi son resa conto che si vive meglio senza. Sei: ho paura di guidare. Sette: non mi piace l'acqua frizzante. Proprio non riesco a berla.

4. E qui viene la parte difficile: QUINDICI. Quindici sono tanti, non so se sarò in grado. Nel caso nominassi qualcuno di già nominato, abbiate pazienza.


Ecco. Fatto. Andate, leggete e proliferate.
Share:

42 commenti:

  1. Grazie per non avermi nominato :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha io l'ho fatto :-PPPP

      Elimina
    2. Ahahahaha, prego!
      E su, su che tu sei più di un'ispirazione, sei un faro guida!

      Elimina
  2. Zeno è bellissimo.
    Il punto 2 al paragrafo cibo è sacrosanto, e già sai che hai tutta la mia stima (e curiosità), grazie per avermi nominato anche se pensare al mio blog come posto in cui qualcuno possa trovare ispirazione per la qualunque mi lascia perplessa, promettio di applicarmi... Bruges ti piacerà tantissimo ma stai lontana dalla birra alla ciliegia (che fa cagarissimo. Indovina chi l'ha bevuta?) e, per finire... quando venite a Torino?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io diffido moltissimo da qualsiasi birra aromatizzata alla frutta!
      Ovviamente saprai tutto della cena e ovviamente ti scrivo in privato per informarti sui nostri spostamenti!

      Elimina
  3. Diomio che onore. Sono un filino combattuta tra il gongolare e il nascondere la testa sotto la sabbia. Facciamo un po' e un po': scrivo gongolo sulla sabbia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivere "gongolo" sulla sabbia non è da tutti!

      Elimina
  4. Grazie Mare. Adesso non posso proprio esimermi dal farlo ;)

    RispondiElimina
  5. Zeno è veramente dolcissimo, ha un musino bellissimo!
    Concordo pienamente sul fatto che il lavoro nobilita. Proprio ieri con un collega ricordavo il periodo in cui ero disoccupata/precaria. Il senso di inutilità provato in certi momenti era devastante, incolmabile. Ora faccio un lavoro che non mi piace ma c'è: è sufficiente, forse, per sentirmi grata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, vero e vero. Per quanto certi lavori siano stressanti rimanere a casa senza scopo è alienante.

      Elimina
  6. Intanto Zeno è magnifico, nella seconda foto ha un non so che di sovrannaturale (sarà il pelo lucido? Sarà che ho molta fantasia?), ma anche Deva (Cagamucazz <3) e Sofia sono bellissime.
    Voglio sapere tutto del ristorante, ma soprattutto del viaggio!
    E grazie mille per avermi nominato per il premio, dubito di poter inspirare qualcuno, al massimo posso ispirare una puzzetta, che però è comunque importante! Risponderò quanto prima :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cagamucazz è una tale rompicoglioni! Ringraziano tutte/i comunque.
      Qualsiasi cosa ispiri il tuo blog, ispira comunque sempre bene <3

      Elimina
  7. Wow grazie!
    Zeno è bellissimo!!! Attendo recensione della cena!!!!
    ;-)

    RispondiElimina
  8. Ma che bellissimo cagnoloneeeee!! Ti ammiro per il bene che gli fai! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Per quanto sia faticosa è una bella soddisfazione!

      Elimina
  9. Bello il cane, belli i viaggi, bella tu. È tutto alla tua altezza. Sei, tipo, il menù da 95€.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì va be' ma se tu mi dici così io tipo... piango.

      Elimina
  10. 1. Zeno è stupendo e prenderei a bastonate sui denti i coglioni che gli hanno fatto del male. Meno male che ci siete voi.
    2. Curiosissima di sapere del ristorante col menù a caso!
    3. Non ti dico buon viaggio che porta sfiga. Ti dico buon divertimento!
    4. Sei la seconda che mi nomina in questo gioco, mi sento molto molto figa adesso. E mi sa che continuo la catena, va' :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il punto uno, prego per il quattro e riguardo il due e il tre saprai tutto!

      Elimina
  11. che bei caniiiii *_*
    mi sono incantata a vedere le foto, io li ho sempre desiderati ma in casa sono un pò difficili da avere anche perchè mi piacciono grandi, Zeno è bellissimo, adoro i pitbull, e anche quella che presumo si chiami Deva è molto carina!
    Ti piace awkward *.*, anche a me mi fà tanto ridere, e un'altra cosa in comune è la paura di guidare... io vorrei che le strade fossero tutte dritte, senza curve, rotonde e soprattutto senza rotture! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cani, per ora, vivono con il mio fidanzato che ha posto e modo per tenerli. Spero presto di poter andare a vivere insieme così da spupazzarmeli di continuo!

      Elimina
  12. Zeno è tutto da baciare :)

    Allora attendo, un post del Belgio :D e di questo bel ristorantino, ma che si fottano i soldi! Per il cibo son perfetti *_*

    RispondiElimina
  13. Ricordo con ancora molto terrore il momento in cui finiva la stagione lavorativa e cominciava la caccia al prossimo lavoro. Quei giorni più o meno numerosi di totale ansia.
    Attendo sviluppi, e incrocio le dita per te.

    Ah, sono anche molto curiosa di sapere del Povero Diavolo, mai stata. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come hai capito bene la situazione! Non resta che sperare, ma che palle!

      E ovviamente ne farò un post.

      Elimina
  14. Noi e la nostra maledetta paura di guidare. Ci passerà mai?
    (grazie per la nomination tesoro <3 appena riesco eseguo!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovremmo provare a guidare insieme :D

      Elimina
  15. grazie per non avermi nominato.
    davvero.
    grazie! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa sono tutti questi problemi di autostima che avete voi maschietti? :)

      Elimina
    2. ?!?!?

      anche averne troppa è un problema che ti credi

      Elimina
  16. Bruges!!! Sappiti invidiatissima... certo dormire a Bruxelles non è il top avendo giustappunto Bruges, Anversa e Gand a disposition... ma i treni sono super efficienti... mi raccomando cozze e patatine a "Brugge"... (il Povero Diavolo riminese può solo che impallidire a confronto...ahah)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I treni sono fantastici e super economici (con la tariffa week-end on-line) abbiamo visto per cui ci siamo già super organizzati. Le cozze le passiamo, mi sa, le patatine no :D

      Elimina
    2. ARGHHHH!!! "Passare" le cozze a Bruges è come andare alle Maldive e rimanere in piscina!!!

      Elimina
    3. Diciamo che non andiamo troppo d'accordo con le cozze.

      Elimina
  17. Solo ora vedo di essere stata nominata, che fa tanto grande fratello.
    E per questo ti "Cuoro" :-**

    RispondiElimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.

Il passato è una terra straniera

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.