27 dicembre 2014

Hammam for dummies

Avete presente l'Hammam, il rituale di bellezza arabo? Ecco. Io no. O meglio, fino a poco tempo fa individuavo nell'hammam solo il cosiddetto bagno turco e tutte le attività di purificazione e pulizia ad esso legate. Stolta. E ignara. E pazza. Perché non sapevo cosa mi stavo perdendo. E soprattutto non sapevo che qualcosa di simile fosse possibile riprodurlo a casa. Non il bagno turco in sé - dovrei buttar giù qualche parete e vendere un rene - ma, per lo meno, il rituale di bellezza. E la bellezza del sé è una cosa importantissima. 
Non sono una grande appassionata di terme, percorsi termali, cromoterapia, fanghi e cincischiamenti vari perché, fondamentalmente, mi annoiano. Ne consegue che mai nella vita mi sono fatta insaponare, spazzolare, sciacquare e ungere da qualcuno. Ne consegue che mai nella vita ho avuto una pelle meravigliosamente morbida e liscia come quando avevo cinque mesi.

A una mancanza di tale entità ha ben pensato di rimediare quella creaturina della Snob, del Diario di una Snob, creando un post su come praticare l'hammam in casa propria senza bisogno di chiamare l'architetto. Insomma, una piccola guida pratica contenente il tipo di prodotti necessari, le loro qualità e il loro utilizzo. Per una come me che ha iniziato a truccarsi a venticinque anni, quindi, oro colato.
La botta di culo vuole che la Snob avesse tutto l'occorrente a casa, preso direttamente nelle rosse terre del Marocco, e che abbia deciso di regalarlo a due lettrici estratte a caso. La botta di culo più grossa vuole che una delle lettrici fossi io.
Qualche giorno fa mi è arrivato il tutto a casa e ho potuto, come una bambina dei boschi che scopre la doccia per la prima volta, sperimentare il miracolo direttamente sulla mia pelle. E mai tornerò indietro.

Ecco quel che vi serve:


1. Argilla Ghassoul, proveniente dalle mitologiche montagne dell'Atlante, per citare la Snob, che ha la capacità di rendere la pelle meravigliosa.
2. Savon Noir, un sapone all'olio d'oliva, in pasta e dalla consistenza gellosa, che prepara la pelle all'esfoliazione.
3. Guanto kessa un guanto per lo scrub che vi farà dimenticare qualsiasi altro ne abbiate provato. Si tratta della prova dell'esistenza di Dio. Un Dio dalla pelle perfetta.
4. Olio d'Argan o, se non volete fare il mutuo per comprarlo, anche un olio vegetale decente. Un buon esempio è l'olio di cocco.

[Tutti questi prodotti sono reperibili presso negozi eco-bio, equo-solidali, erboristerie, negozi arabi o ebay, che salva sempre le chiappe]

Ecco. A questo punto siete pronti per diventare belli, belli belli in modo imbarazzante.

Per prima cosa dovete sciogliere qualche cucchiaio d'argilla con un pochino d'acqua. Piazzate tutto in una ciotolina facendo attenzione a non usare nulla di metallico e lasciate che la reazione chimica si compia mentre voi vi lavate come non ci fosse domani.

Aprite la doccia e fate in modo che l'acqua sia bella calda. Ma calda, calda e che faccia un sacco di vapore.
Se avete una sauna o il bagno turco in casa, bella lì, vi odio ma siete già un passo avanti.

Bagnatevi, impregnatevi, annegatevi sotto l'acqua godendovi il getto caldo più che potete, senza ustionarvi, chiaramente. Quando siete da strizzare si può cominciare.
Per prima cosa il savon noir: prendetene un po' e spalmatevelo su tutto il corpo, ovunque, dal viso alla pianta dei piedi. Non siate timidi e tirchi. Il sapone non fa schiuma ma non fatevi spaventare e vogliatevi bene. Lasciatelo in posa qualche minuto e, poi, sciacquatevi bene.
A questo punto è il turno dell'arma del delitto: il guanto kessa.
Bagnatelo e iniziate a sfregarvi in ogni dove.
Ammirate.
L'arte dell'esfoliazione. Vi sembrerà di non esservi mai lavati perché, molto probabilmente, sarà visibile lo strato di pelle morta spazzata via dal guanto.
Finita questa operazione lavate via tutto benissimo e passate i restanti cinque minuti a toccarvi meravigliati per la morbidezza e liscezza della vostra pelle.
Tocca ora all'argilla che, ormai, si dovrebbe essere sciolta senza problemi.
Prendetela e spalmatevela su tutto il corpo. Viso incluso. Non serve fare uno strato spesso e compatto, basta che la mettiate ovunque. Anche sul piatto della doccia e sul box doccia.
E aspettate. Lasciatela agire una decina di minuti. Nel frattempo cantate e mangiate un Kinder Maxi, come ho fatto io. Sciacquatevi benebenebene e ancora bagnate spalmatevi di olio. Sulla pelle bagnata si assorbe più velocemente e ne serve anche meno.

A questo punto avete finito.
E sarete così morbidi e lisci e idratati che passerete le ore seguenti a farvi toccare da tutti.
Share:

50 commenti:

  1. Mi sto immaginando riempita d'argilla dagli alluci alle orecchie che giro per casa sgranocchiando Kinder Maxi. Che brutto.
    Comunque non sapevo una mazza di tutto ciò. Per me l'hammam era una roba marrone contenuta in una maschera per capelli marrone che presi tempo fa. E tutto ciò è molto molto molto molto figo. A parte io con l'argilla e il Kinder Maxi, si intende.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha! Saresti bellissima, non ho dubbi. Comunque il Kinder Maxi non è d'obbligo, puoi scegliere altro!

      Elimina
  2. Io, maschietto, forse è meglio che per 'sto giro passi. Anche perché la scena di un me nudo, pieno d'argilla che canta con una stecca di torrone come microfono è di quelle scene che potrebbero bloccare la crescita ad un ignaro passante. E se il passante fosse la fidanzata...
    Figata di articolo comunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sono queste le scene che piacciono alle fidanzate! Basta uomini che si vegognano di essere normali!
      Grazie!

      Elimina
  3. guarda, mi associo al commento che mi ha preceduto....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francè su, fare gli scemi è bello!

      Elimina
  4. in casa non ho assolutamente NIENTE di quello che serve per fare l'hammam! dovrò attrezzarmi! e a me che mi pare di essere brava quando uso un doccia-schiuma-scrub che mi ha regalato una mia amica! (a dir la verità... lo devo ancora aprire quello nuovo, mi riferisco a quello che mi ha regalato in passato... poi la mia amica deve avere una qualche percentuale o qualcosa di simile, a Natale o per il compleanno mi regala spessissimo cose di Yves Rocher!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda io sono come te eh. Mi sento super realizzata quando aggiungo uno step alla solita doccia. Però, ogni tanto, mi prendono 'sti schizzi da beauty guru e mi impiastriccio tutta!

      Elimina
    2. sappi solo che ora sono su mondvert a cercare alcune delle cosine che hai elencato sopra!!! (e una maschera all'argilla rosa!!!! visto che devo fare l'ordine... almeno ammortizzo le spese di spedizione!!)

      Elimina
  5. No, vabbè, il guanto kessa è insostituibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei saggia amica mia e mai mi deludi <3

      Elimina
  6. Mi unisco ai cori di Alle e Francesco :)
    Ma voi donne... fatevi belle e lisce per noi **

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No be', però non è che "l'omo ha da puzzà" per cui tocca anche a voi farvi belli!

      Elimina
  7. Il massimo che faccio di solito è impastrocchiarmi il viso di maschera ai sali del mar morto o esfolianti vari per gli orribili puntini neri XD (non dirlo in giro ma l'ultima volta mi sono spalmata la vinavil sul naso XD) e per il corpo uso l'olio di mandorle dolci quando voglio essere morbida, ma questi rituali di solito mi annoiano... ma ti dirò, mi hai conquistata! :D soprattutto il guanto **

    saluti dalla Lola :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vinavil? Ahahahahaha! Io ti voglio bene!
      Anche io sono una che si annoia abbastanza velocemente con queste cose. Ogni tanto mi prende la follia di dedicarmi del tempo ma non potrei farlo sempre.

      Elimina
    2. Non potrei usare l'olio di mandorle... me lo berrei (come l'ultimo bagnoschiuma al cioccolato...). Poi mi so' ritrovato pieno di bolle (di sapone...)

      Elimina
    3. Ci sono dei prodotti che sono increndibili. Il rischio lavanda gastrica è alto!

      Elimina
    4. ...Ci sono dei prodotti che è vero, profumano così tanto che vorresti mangiarli XD

      Olio di mandorle dolci. Ho sentito da qualche parte che mischiato alla vodka fa rassodare le tette u_u io non sono mai riuscita a farlo, perché la vodka la bevo sempre :D (e poi perchè non devo ancora rassodare le tette, grazie a dio XD)

      Elimina
    5. Ma sul serio? Ahahaha! Per fortuna anche io non ho da rassodare. Sarà che di materia prima non ce n'è molta!

      Elimina
  8. Che meraviglia!!!! Io non scrubbo il corpo con prodotti appositi perché utilizzo sempre o una spugna o un guantino ma amo. Ora desidero un arabo color ebano, alto due metri che mi scrubbi e massaggi everywhere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi ti presento qualche parente del mio ragazzo xD Non sono arabi ma la fisionomia è quella...altrimenti c'ho i parenti indiani acquisiti xD
      Fai te xD

      Elimina
    2. Ahahahahaha, Doppio Geffer vende i parenti.
      Be' Pier, quell'arabo non farebbe schifo nemmeno a me!

      Elimina
    3. Anch'io voglio un arabo tutto per me. Quando devo fare robe casalinghe metto insieme dei pasticci aberranti.

      Elimina
    4. Facciamo un annuncio!

      Elimina
  9. Queste formule di bellezza non fanno per me! :D
    Quando posso, non mi trucco, per dire...
    Ah, sono tornata su blogger, chissà poi perchè ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh bentornata!

      Sono anche io una sempliciona come te. Ogni tanto faccio la frivola!

      Elimina
  10. darsi qualche ora per la " home personal spa " è uno dei piaceri della vita
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sta, ci sta. Sto iniziando ad apprezzare la cosa. <3

      Elimina
    2. le domeniche migliori hanno almeno un'oretta e mezza così
      <3

      Elimina
    3. ps: il guanto è ficherrimo

      Elimina
    4. pps: ti manca la fascia per la schiena, però... ;-)

      Elimina
  11. *_* quando son stata alle Terme di Milano non ho potuto fare tutto ciò (ho solo fatto la sauna turca e l'olio d'argan sulla pelle) ma già con queste due cosine la mia pelle era lisciaaaaa *_* Ma lisciaaa*_*
    Basta, urge quel guanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il guanto è fico.
      Avere la pelle liscia è una soddisfazione incredibile, non pensavo eh! Stolta che sono!

      Elimina
  12. E tu sei proprio sicura, dopo tutto quello che scrivi, che una sei-ore come quella che mi aspetta per il nuovo anno alle Terme Sensoriali di Chianciano, massaggiato, scrubbato, argillato, oliato, tisanizzato, bagnoturcato, aromacromoterapizzato, saunizzato e inondizzato e tsumanizzato di getti, fiotti, schizzi e cascate, non ti faccia assolutamente e totalmente uscire fuori di testa? No, non puoi affatto esserlo... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico, lo sono. Alle terme ci sono stata. Piscine varie, cascate, bolle, saune, bagno turco, docce aromoterapiche e cromoterapiche, insomma, mega giornata dedicata a fare questo. L'unica cosa che ho apprezzato è stato il massaggio a tutto il corpo.
      Non mi piace la sensazione di mollezza che mi danno le terme. Giuro!

      Elimina
    2. Io adoro quella mollezza sbragosa, la totale tracimazione dal corpo di tutte le tue inutilità, la vuotezza ritemprante che ti consente, dopo, solo di megacenare e di dormire come mai in tutto l'anno precedente... ;)

      Elimina
  13. Anch'io non amo terme e massaggi vari però questo rituale sotto la doccia non è affatto male :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che no? Non ti senti molle come dopo le terme, anzi. E sei così liscia da non riconoscerti!

      Elimina
  14. No, vabbè. Io ci sono stata, all'hammam. Mai più nella vita. Ne sono uscita traumatizzata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha! Ora. Voglio. Un. Post.

      Elimina
  15. Dolente di doverlo comunicare a quella del blog di beLessa: ma chi ha provato un VERO hammam non riuscirebbe MAI a farselo a casa con soddisfazione. E' come pensare di essere nel Duomo di Siena a pregare ,inginocchiati ad un tabernacolo di legno a casa propria ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è chiaro. La ragazza che mi ha mandato i prodotti l'ha fatto in Marocco e, infatti, dice che possiamo solo pensare di provare ad averne una pallida idea. Però la pelle liscia è fica per cui mi accontento!

      Elimina
    2. Approvo Giocher. E' come vedere l'Inter e dire che si è vista una partita di calcio.. ahah

      Elimina
  16. Vedi che imparo sempre qualcosa quando vengo da te?!
    io invece adoro fare tutte queste cose, ti fanno rinascere, ma l'argilla mi mancava. devo provarla! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'argilla è ottima, non credevo! Provala. Sono convinta che ti piacerà molto.

      Elimina
  17. Maschi! Non abbiate paura d'esser lisci! Guanto Kessa, sarai mio! L'olio l'ho già comprato e al ghassoul e all'argilla stiamo provvedendo (tralalà)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai accaderà pura magia, poi!

      Elimina
  18. Cosi' diventate lisce e morbide e i vostri maschioni impazziranno per voi! :)

    RispondiElimina
  19. Rosico tantissimo, ché io un guanto esfoliante decente non l'ho mai trovato! E quell'argilla dev'essere tipo una goduria. *_*

    RispondiElimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.