16 marzo 2015

Cazzo (così ho la vostra attenzione)

Se Blogger non avesse attivato una politica censoria sui contenuti pornografici o pseudo tali - se ne potrebbe discutere a lungo ma non è questo né il momento né la sede - e se io non fossi una persona rispettosa della privacy altrui, vi avrei messo qui, in bella mostra, la fotografia che ieri mi ha mandato un mio lettore. O così dice di essere.
Lettore inizialmente molto cortese ma che, al mio mancato interesse alla sua richiesta di potermi mostrare il cazzo, ha ben pensato, comunque, di omaggiarmi con una foto. Del suo cazzo.

Io, a volte, penso di essere disperata ma poi mi rallegro nel constatare com'è messo il mondo.


Share:

78 commenti:

  1. ma se tu gli avessi risposto sì (che poi, se non sei Robert Mapplethorpe, la foto di un cazzo ha lo stesso fascino di un paio di calzini abbandonati per tre mesi nella borsa della palestra) cosa ti avrebbe mandato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho paura di scoprirlo. Ma poi, esatto, ancora con 'sta storia di mandare cazzi on-line. CHE NOIA!

      Elimina
    2. Probabilmente avrebbe googlato per scoprire chi era Mapplethorpe!

      Elimina
  2. La politica censoria è stata, almeno per il momento, accantonata.

    Lettorao esibizionao.
    Ahaha
    Mareva, sei una.... rizzacaxxi!
    Ormai avrai i tuoi groupie che ti mandano le fotine, ti tireranno i mutandi...
    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, ma guarda, preferisco avere groupie che mi regalano libri piuttosto che foto! Ma tant'è. Ridiamoci su!

      Elimina
  3. Ma che belle cose.
    Comunque a quanto pare Blogger ha deciso che i blog con contenuto "pornografici" o espliciti non dovranno diventare privati ma semplicemente devono attivare le impostazioni per i contenuti per adulti. In pratica quando uno cerca di entrare nel tuo blog viene fuori un bell'avviso tipo quello di Youporn in cui dice che tu pubblichi anche cose sozze e deve accettare o meno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capito. Mi sembra più sensato. Ero rimasta indietro, comunque, non avevo letto l'aggiornamento. Che poi con tutte le tette e i culi che si vedono in tv io penso che la gente ormai sia assuefatta.

      Elimina
  4. Ma chi è 'sto stronzo?!.. in questi casi la pubblicità è sacrosanta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno col cervello e l'ego piccini, credo!

      Elimina
  5. e chi ci ganrantisce che il cazzo sia suo e non, che so, di un pornoattore ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto che non fosse depilato ahahaha!

      Elimina
    2. ti ha ancora "importunato" ?

      Elimina
    3. No, tutto tace.
      Sono quasi delusa!

      Elimina
  6. A me il cazzo piace, eh, però se me lo sbatti in faccia (perché se apro un messaggio e non so cosa ci sia, me lo sbatti in faccia) mi incazzo.
    Poi ci penso e sì, in effetti, il mondo è brutto e noi no <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No esatto. Il punto non è il cazzo in sé, ci mancherebbe. Ma il modo. Ché se voglio vederlo te lo chiedo. O cerco on-line o vado dal mio uomo.

      Noi siamo bellissimi Pier <3

      Elimina
  7. Ma ha tentato l'approccio romantico (prima della foto) che non ricordo?
    Forse è solo un tenerone vittima dei suoi sentimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che l'ha presa larga con due complimenti ed essendo ragionevole. Poi, è deragliato. Si vede che i suoi sentimenti erano troppo forti e duri!

      (Ciao Amore <3)

      Elimina
  8. Il mondo è un posto meraviglioso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sottoscrivo a caratteri cubitali!

      Elimina
  9. uahuahuah! questo mi ha fatto ricordare quando mia nonna (detta anche miss risposta pronta) ha risposto al telefono, trovandosi all'altro capo della cornetta uno che le dice: "Io ce l'ho lungo 30 cm" al che mia nonna ha risposto "E allora facci un bel nodo e quel che avanza infilatelo su per il culo". Io vorrei avere la stessa capacità di sintesi della nonna, in certi frangenti :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dove sono le nonne quando servono? Ahahaha! Fantastica comunque. Io non avrò mai quella prontezza!

      Elimina
  10. oddio, manco i mitomani all'epoca di msn.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, diomio, così primi anni duemila. Che vecchiume!

      Elimina
  11. Tieni la mail non pubblica.
    Sono d'accordo con Poison...ad ogni modo, hai fatto bene ad ironizzare pubblicamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione sulla mail, però che palle queste limitazioni.
      Ma sì, io su queste cose ci rido molto.

      Elimina
  12. Risposte
    1. Dai, ci sta tra le cose da spuntare nell'elenco dei "do e don't"!

      Elimina
    2. ahahaah, questo assolutamente. anche se preferirei non ripetere l'esperienza, ora. :D

      Elimina
  13. Adoro sta gente..... è grazie a codesti ominidi, che altri ominidi posso fa finta de esse normali :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi si rivaluta molto chi si ha di fianco. Per lo meno la salute mentale diventa un requisito fondamentale. Altro che l'attrazione per i dannati!

      Elimina
    2. .... oh, guarda che tra "dannati" e coglioni, c'è una grossa differenza....
      Si vero ci sono i coglioni dannati... :p

      Elimina
    3. Diciamo che si cammina su un confine molto sottile eh. Dannazione e coglionaggine sono parenti!

      Elimina
  14. Non ti fa sentire meglio il fatto che dopo tutto, che dopo la foto soprattutto, il mondo è molto più pazzo e disperato di te?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente. Un sollievo mica da poco.

      Elimina
  15. Tristezzaaaaa
    per favore va' viaaaa
    tanto tu in casa mia
    no, non entrerai maiiii...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahahahahahaha! Ad avere i riflessi pronti gli avrei risposto così!

      Elimina
  16. Se uno (tipo io) si legge i tuoi due ultimi post insieme, chè in diretta se li era persi..Ed il più vecchio alla luce di questo, credimi: se ribalta da lè ghignade!
    XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi perché mi vuoi bene tu? Ridere è importante!

      Elimina
  17. ...oh amica come porti a baita tu...
    NESSUNA MAI!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahaha Pata. Magari! :D Casi umani, su casi umani!

      Elimina
    2. ...oh anche i casi umani hanno bisogno d'amore...

      Elimina
  18. Io gli avrei risposto tipo "bella foto, peccato tu sia venuto con gli occhi chiusi!".
    Tanto, testa di cazzo per testa di cazzo, non credo ci sia tutta questa differenza!

    P.S. 'sta cosa di inviare foto dei propri organi mi ricorda tanto i vecchi tempi di badoo e dei primi MMS quando gli adolescenti in calore mandavano queste meraviglie alle povere virgulte per coglierne il fiore più bello -.- Che mondo perso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma vero che la gente dovrebbe riaggiornarsi? L'epoca dei cazzi a cazzo è finita. Basta. Abbiamo già visto tutto!

      Elimina
    2. Esatto! Che poi, al massimo, cambiano di dimensione o colore vah, niente di più.

      Elimina
  19. C'è chi lo fa per noia, chi per professione... lui forse per passione :)
    Al peggio non c'è mai fine.

    Buona settimana, bellezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS almeno Mozzino desnudo se l'è coperto il batacchio :)

      Elimina
    2. Moz ha classe!
      Comunque, in effetti, povero, la sua era solo una forma d'arte.

      Ciao tesoro <3

      Elimina
  20. u signur ancora???
    suvvia fa parte della dotazione minima di base, il cazzo in sé non fa notizia.

    La sfida, signori miei, è attaccarci dietro l' uomo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco.
      Appunto.
      Vogliamo di più.

      Elimina
  21. io come blogger mi sento offeso.
    e molto.
    ché insomma, il mio primo post ha 12 anni ormai. l'anno prossimo lo iscrivo alle medie.

    e mai nessuno che mi abbia mandato foto del suo cazzo.

    RispondiElimina
  22. ecco a me queste cose mettono ansia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna a me no e credimi che io sto in ansia anche per le mosche che volano. Certo, alcuni episodi non vanno sottovalutati ma sai, il più delle volte, sono semplicemente persone con bisogni malati di attenzione.

      Elimina
  23. Di cosa si parla? Ah si, cazzi e mazzi! Ahah
    Aiutoooo, non c'è limite al peggio! Ahahah
    No vabbeh...

    RispondiElimina
  24. Ahahah, rido di fronte a queste emerite teste di cazzo (per l'appunto) che passano le giornate così....
    Su certe cose ci rido sopra dalla pena che mi fanno certe persone, se uno va in ansia per questo, sta male per niente.. Ed io l' ansia la conosco bene, siamo una cosa unica ormai..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No be', già le giornate sono costellate da ansia se non ridiamo un po' è la fine.

      Elimina
  25. non capisco come una persona possa sentirsi sollevata dallo scoprirsi circondata da disgrazie e miserie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa sentire meno soli, nel proprio personale mondo di disgrazie e miserie.

      Elimina
  26. oh... complimenti a questo tizio, complimenti davvero. Credo che se succedesse a me impiegherei ore e ore per riprendermi dal trauma :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha, no guarda, su certe esternazioni bisogna ridere e basta!

      Elimina
  27. Ansia, panico, perchè a me ste cose mandano in tilt seriamente...Comunque, chiaramente non c'è mai fine al peggio, e la genta sta veramente ma veramente male!!!

    RispondiElimina
  28. No vabbè, ma esistono ancora esseri del genere? Ed io che pensavo che la feccia fosse su altre piattaforme! ahahahahah! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ma vero? Alla fine è così una cosa primi anni 2000, quando c'eran MSN!

      Elimina
  29. Ma dai, lo faceva il Melandri nell'82 per il "souvenir d'Italie"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh che ci vuoi fare? La gente manca di fantasia!

      Elimina
  30. @Mareva mon dieu, non sarebbe possibile trovarsi compagni in crescita?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, ma non con uno che ti mostra il cazzo così. In questo caso la mia soluzione è riderci sopra.

      Elimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.