11 febbraio 2016

This is (not) a love story

- Tu hai capito che sono capricciosa?
- Sì.
- E quindi?
- E quindi questo.


E, al tempo stesso, quando ci parliamo dormiamo, dormiamo, dormiamo.
Con le guance schiacciate al cuscino, con le braccia che sembrano rami.
Scomposti. Invertebrati?
Un tempo, forse.

Un giorno mi hai detto che sono bella come l'odore di crema. Ché, per te, l'odore è bello, non buono. Ti amo da quella volta mi sa. E forse potrei amarti meglio, ma non di più.
In pochi mi piacciono, ma mi piacciono fortissimo.
E quando ti penso, a volte, quando ti penso mi viene un po' da piangere. Mi viene molto da amare.


- Sono decisamente un'ora felice - penso.
- E ho due cose da darti - dico - un culo e un cuore.


Ché bisognerebbe dare più il culo e parlare di meno.
Meno male che abbiamo gli occhi, la bocca, la lingua, la fica e il resto.
Meno male.
Se avessimo solo le parole saremmo un gran casino, io credo.


Ma io devo essere proprio diversa da me, alle volte, per essere come sono.
Perché se fossi sempre uguale a me non penso mi capiresti, non penso mi ameresti.


Tu mi dici amami.
Io ti dico innamorami.
Amiamoci.
È un dis-Ordine.


Share:

28 commenti:

  1. Le storie di dis-Ordine a volte sono quelle più belle e affascinanti. Un po come il culo... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, che basta poco per essere straordinari nell'ordinario.

      Elimina
  2. Le storie di dis-Ordine a volte sono quelle più belle e affascinanti. Un po come il culo... :)

    RispondiElimina
  3. anche io sono rimasto al culo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello è sempre un ottimo argomento.

      Elimina
  4. Quasi un manifesto tantrico, Mareva.

    RispondiElimina
  5. L'odore di crema... la cosa più romantica che io abbia mai sentito <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli odori sono incredibili veicoli di sentimenti.

      Elimina
  6. "Innamorami", mica è una cosa facile riuscirci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh no. Tempo e costanza e ancora non è detto.

      Elimina
  7. Perfett. Senza o, senza a.

    RispondiElimina
  8. oddio quanto invidio questo tuo modo di cantare l'amore...
    così crudo e puro, così bello-soave e carnale-eccitante...
    sei semplicemente splendida per questo, davvero...
    sai gestire il vostro ardore con la tenerezza di una carezza, che schiaffeggia sul sedere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho lasciato da tempo l'amore dei romanzi. Siamo fatti di sentimenti concreti, di carne, saliva e peli. Ed è meraviglioso. <3

      Elimina
    2. beh per i peli si risolve in fretta, poi, volendo
      ;-)

      Elimina
  9. E che ti devo dire, amica mia? Tu sei fatta di parole belle, puntute, che entrano dentro.

    RispondiElimina
  10. Hai proprio ragione, se avessimo solo parole sarebbe tutto un casino...però cavolo le tue parole sono sempre veramente profondamente toccanti...comunque, chissà perché anche a me quando mi accorgo di sentire davvero una persona forte al centro del mio cuore più che voglia di ridere mi viene da piangere? Sarà la melanconia romantica? <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà che sei fatta di sentimenti.

      Elimina
  11. L'amore di sudore, di sonno perduto, di peli in bocca, di umori sparsi dappertutto, di sveglie maledette, di corpi incontrollati, di lacrime perché sai che finisce lì..

    RispondiElimina
  12. sei splendore nel dire.
    lo sarai di certo nel vivere. non ne dubito.
    ma per noi che da qui sei parole, sei splendore nel dire, mare.
    grazie, di dirlo così. ci serve. ci fa bene. ci rende migliori.
    davvero, grazie.

    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sono più nel dire. Nel vivere sono un pasticcio.

      Elimina
  13. Mi sembra tutto più bello quando leggo questi tuoi pensieri. Mi riempiono di cose belle!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pier <3 che bellissimo complimento. Grazie!

      Elimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.