3 aprile 2017

È primavera anche se il giorno dopo nevica

Mi sembra che siamo felici.
Sarà questa primavera a cui non ho mai dato peso e, invece, un peso ce l'ha.
Sarà la luce, sarà Varsavia, sarà il mare che sempre riesce chissà come.
Sarà un groviglio di sentimenti nella pancia e nella testa.
Sarà, forse, il semplice sentirsi bene.

Varsavia è stata bella. Il vento freddo, i nostri occhi, le gambe a portarci ovunque.
I piedi freddi nel letto. Le tue mani sempre calde.


È che poi, è difficile dire come mi sento.
Piena di possibilità, sì. Sicura e serena. Certo. E con infinite paure, e perdite di equilibrio e a volte non mi sembra nemmeno di essere la stessa persona di qualche minuto prima. Mi rabbuio e risplendo a cadenza cardiaca.
E allora vado al mare. Ché è sempre lì e sempre può.


A volte mi sembra di essermi presa una lunga pausa. Lunga un anno. E di essere rinata ora. Di star rinascendo ora. In questo momento che mi leggete. In questi giorni di vestiti leggeri. Di piedi a muoversi liberi sul tappeto, di scarpe svuotate dalla sabbia. Di cieli azzurri e uccellini senza tregua. E ho in testa troppe cose, troppe persone, troppi stimoli. E se ascolto quello tradisco quell'altro. E cosa è giusto e cosa è sbagliato. E come e quando. E sì e no. Però è bello. Però dà vita.
Mangio le fragole. Mangio le carote. Mi riempio di colori. 
Ho un arcobaleno, dentro.





Share:

28 commenti:

  1. Wow che bello, Mar.
    Ritrovarti così, rinata, colorata, carica.
    Un mega abbraccio^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Moz. Ogni tanto anche io sono meno Leopardi del solito!

      Elimina
  2. Proprio oggi parlavo di stimoli, poi arrivi tu e porti luce! Questo viaggio ti ha rigenerata *-*
    Grazie :)
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi è arrivata la sindrome pre mestruale a mandare tutto a quel paese, sappilo! :)

      Elimina
  3. Avere l'arcobaleno dentro è sempre una grande cose, ti invidio un po'!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte è un lavorone eh, ma ci si prova.

      Elimina
  4. Varsavia mi é piaciuta tanto. Maria quanto ho mangiato

    E voi siete belli <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È piaciuta un sacco anche a noi. E, ovviamente, abbiamo mangiato troppo.

      Elimina
  5. Bello leggerti, così.
    :*

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. Dai, ogni tanto, ci sta spogliarsi della seriosità.

      Elimina
  7. io, che tu sia ed abbia dentro di te, arcobaleno puro, è una cosa che non stento minimamente a credere... forse perché, ti ho associata al colore anche solo leggendoti, e quando poi ci siamo conosciute, ho avuto la certezza della tua essenza.

    un anno è quello che ti serviva per ritrovare il bandolo della matassa, perché erano post e post che non ti leggevo così, con questa carica, e questa serenità... felice.
    davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono anni strani, questi. Prima il 2015 di mio babbo. Poi il 2016 con tutti i cambiamenti che ha portato. Positivi ma destabilizzanti. Poi questo 2017 che si portava dietro un 2016 complesso e che si è aperto tu sai come. E non so. Mi sento come se fossi riuscita a prendere tra le mani tutte queste cose e averne un po' meno paura.

      Elimina
  8. Ho scoperto questo diario di viaggio da pochi giorni. Sul web c'è solo spazzatura ma i pochi che brillano lo fanno senza rendersene conto. Giusto sia cosi. Mi sono sempre piaciuti i racconti dei viaggiatori, il difficile è trovarli. Solitamente bastano due righe per capire l'inconsistenza. Invece, a sorpresa, i tuoi racconti scorrono fluidi e si lasciano leggere. Ottima l'idea di aggiungere delle fotografie che portano la realtà in primo piano. Questo ultimo post è un pochino diverso ma in un certo senso fa comprendere anche quelli piu datati. Sei nell'età in cui il cuore batte forte, nel bene e nel male.

    E' questo il segreto nascosto dei tuoi diari di viaggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farò tesoro di queste bellissime parole. Grazie!

      Elimina
  9. bellissimiiii a voi ogni bene smack!!!

    RispondiElimina
  10. Rinascere e star bene non vuol dire sempre stabilità, infinita sicurezza. Vuol dire anche esser consapevoli di quanto si è instabili e ritrovarsi ogni giorno. I tuoi sorrisi mettono allegria :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero. Ogni volta me lo dimentico e lo devo reimparare.

      Elimina
  11. Varsavia mi manca.. e tu fai bene ad avere tante, troppe cose dentro, le gestisci alla grande, gli stimoli ti arricchiscono e tu le valorizzi tutte, e ce le riversi con la tua solita grazia.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sei sempre, troppo, gentile.

      Elimina
  12. Quando risplendi sei una meraviglia! Lo sai? te lo dico spesso quando ti leggo,mi emani un calore inverosimile. Chissà dal vivo.

    RispondiElimina
  13. Sei stupenda davvero, un abbraccio, ti ammiro tantissimo! <3

    RispondiElimina

Parlo poco. Scrivo molto. Leggo ovunque.
Faccio cose e non vedo gente.
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001 concernente i Disclaimer.

Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet, pertanto considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Tutti i testi e le immagini riportanti la firma dell’autrice sono di proprietà della stessa, pertanto non utilizzabili su altri siti web, blog e affini. Se interessati alla riproduzione di qualsivoglia materiale si contatti l’autrice per stabilire consenso e clausole.